FAI

18.02.2019

Recentemente fatto oggetto da parte della proprietà di un attento restauro, ha recuperato lo splendore dei marmi del portale ed il risalto cromatico delle finestre che movimentano la imponente facciata, ingentilita da uno splendido balcone in ferro battuto. Qui, si sussegue la fuga delle sale affrescate tipica delle nobili dimore settecentesche, che testimonia l'importanza del committente, conte Antonio Barni, che ne affidò la decorazione a Roberto de Longe ed a Sebastiano Galeotti. 

https://www.fondoambiente.it/luoghi/palazzo-barni-lodi-79981